IL CANTO DEL PELLEGRINO

(don Giorgio TROTTA)

È il canto più noto e più bello del patrimonio canoro di S. Maria, il canto per eccellenza del pellegrino, cantato sempre in cammino. Come canto di massa, esprime l’apice dei sentimenti e delle emozioni. La sua melodia è popolare, semplice, orecchiabile, forte, commovente, invita alla preghiera del cuore. Più ancora possono le parole. È difatti uno splendido salmo penitenziale.

Consapevolezza di essere peccatore, certezza del perdono divino attraverso e per mezzo di Maria, gioia di averlo già ottenuto, sono i sentimenti che lo animano. Oltre che come canto, impariamo a recitarlo anche come preghiera salmica. Lo scopriremo fonte di fiducia e di speranza. Lo trascrivo così come l’ho colto dalle labbra del popolo che lo canta.

Santa Maria di Merino,

sciogliete il vostro manto,

asciugate il nostro pianto,

fatelo per pietà.

Rit.

Siamo pellegrini

e siamo figli tuoi,

Santa Maria di Merino,

prega per noi.

Santa Maria di Merino,

sei tutta piena d’amore,

prostrati ai piedi tuoi,

siamo peccatori.

Rit.

Santa Maria di Merino,

sei tutta piena di bontà,

prostrati ai piedi tuoi,

domandiamo pietà.

Rit.

JSN Mico template designed by JoomlaShine.com