Una estate frenetica e calda più del normale è ormai alle spalle. Il fresco dell’autunno  ci ha sorpresi dopo pochi giorni dall'ultima ondata di caldo che ci ha regalato un settembre con il prolungamento dell’estate. Una abbondante pioggia ( che molti aspettavano con ansia) infatti ci ha ricordato che siamo in autunno e che ci avviamo sempre più verso temperature sicuramente più fresche e verso un inverno che, secondo quanto pensano gli esperti, potrebbe avere risvolti…molto rigidi. 

E’ tempo dunque di pensare alla vendemmia, poi alle olive e  poi alle spese natalizie che concluderanno questo anno 2015 che, se  non è stato felice per tante persone, ha comunque permesso di poter lavorare durante l’estate per la grande presenza di turisti. Sangue e latte, direbbe qualcuno !!

Ci ritroveremo a  gennaio del 2016  ( o forse prima) con tutti i membri del Comitato per cominciare a pensare ad un nuovo programma per la festa di Santa Maria che vivremo nel 2016. Già, per il programma bisogna organizzarsi con notevole anticipo per evitare che si possa arrivare alla nuova raccolta di fondi in  modo impreparato.

Lo scorso anno, almeno dagli umori della gente,nonostante la scarsità di offerte ricevute, siamo riusciti ad offrire al viestano  e ai turisti una festa ben organizzata nei minimi dettagli ,a cominciare dalle luminarie che erano di un disegno nuovo e ricco di colori ( forse troppi colori) , dai cantanti dell’ultima sera che hanno offerto un interessante  spettacolo,  per finire con l’esplosione di fuochi artificiali che hanno illuminato il cielo con l’applauso e il consenso di tutti.A tutto il resto ci ha pensato la Madonna di Merino. Quello che organizziamo lo facciamo principalmente per Lei.

Sappiamo bene che ci sono anche persone a cui non piacciono queste cose mondane. Alcuni  ci rimproverano perché , secondo loro, si sciupano dei soldi mentre ci sono persone che muoiono di fame. Questo lo sappiamo e lo compatiamo. Ma non è il Comitato  delle Feste Patronali che può provvedere  agli atti umanitari, seppur non li disdegnamo e quando possiamo ce ne facciamo carico personalmente. Devolvendo alcuni proventi verso altre destinazioni,verrebbero meno  i presupposti per cui viene raccolto il denaro che la gente dona e non siamo autorizzati a farlo. Per la raccolta di fondi umanitari ci sono , o possono nascere, altri comitati ( e ben vengano!!). Il nostro  può devolvere  solo delle offerte per la Chiesa locale perché si faccia carico a sua volta di consumarle  secondo le necessità . E questo già lo facciamo!

Ci auguriamo che, dopo una estate significativa, possano seguire uguali stagioni  e tutti, soprattutto i giovani, possano trovare un lavoro che li aiuti a vivere e a realizzare tutti i loro sogni.  Noi siamo qui per avere i vostri aiuti economici, per avere le vostre idee per svolgere feste sempre più belle. Ma siamo qui anche per chiedere a chi ha tempo da donarci, che ci dia una mano: siamo troppo pochi per poter organizzare tutto senza stancarci. Grazie!!

 

JSN Mico template designed by JoomlaShine.com