internochiesasantamaria

Una antica tradizione viestana, con l’arrivo della primavera, pone la particolare attenzione sulla Regina di Vieste che è la Madonna di Merino. E come già la chiesa riconosce il sabato (giorno prima della Domenica, dies Domini) un giorno da dedicare alla Madonna, anche Vieste riconosce il suo tributo, a partire dal primo sabato di marzo, per dedicarsi alla preparazione alla festa dell’amata protettrice Santa Maria di Merino.

Purtroppo anche quest’anno la pandemia ha bloccato tutte le nostre aspettative, e sarà molto difficile esternare alla Madonna la nostra gioia per la sua festa allo stesso modo come eravamo abituati da sempre. Infatti, il rispetto alla normativa varata dal governo per contrastare il diffondersi del virus, non ci permetterà di realizzare, per il momento, nulla di quello che avremmo invece voluto. Resta, salvo variazioni,la sola possibilità di recarsi presso il santuario di Merino, a piedi o con mezzi meccanici, per poter partecipare alla santa Messa, ma sempre evitando assembramenti vari. L’ingresso in Santuario sarà comunque contingentato e con l’osservanza delle disposizioni in vigore (distanziamento, uso della mascherina, igienizzazione delle mani).

Anche quest’anno Garganotv,cui va il nostro intenso ringraziamento, ha deciso di trasmettere la diretta dal Santuario, a partire dalle ore 10,25. Questo avverrà per tutti i sabati.Mentre, come già avvenuto lo scorso anno, dal campanile della chiesa di Gesu’ Buon Pastore , al rintocco delle dodici ore del mattino, saranno diffuse melodie e canti alla Madonna che la nostra tradizione viestana dedica alla Vergine di Merino.

Non è previsto l' inizio delle raccolte di offerte porta a porta, come di consueto. Stiamo tuttavia vagliando una eventuale raccolta di offerte direttamente in sede, al fine di poter far fronte alle spese ordinarie per la festa religiosa.Su questo vi comunicheremo in seguito.

JSN Mico template designed by JoomlaShine.com